Snapkit, Snapchat per gli sviluppatori

Snapkit, Snapchat per gli sviluppatori

Fino ad oggi, e a differenza di molte delle applicazioni concorrenti, l'ecosistema di Snapchat non è stato protagonista di importanti aperture nei confronti degli sviluppatori di terze parti. Ora però la piattaforma sembrerebbe decisa a cambiare strategia mettendo a disposizione dei developer un set di strumenti dedicato al coding: Snapkit.

Quest'ultimo comprende diversi tool che consentono di interagire con le interfacce di programmazione del servizio. Tra le feature proposte abbiamo per esempio la possibilità di implementare su App esterne il supporto all'autenticazione tramite le API (Application Programming Interface) della stessa Snapchat.

Non si tratta quindi di una grande novità a livello tecnico, sistemi del genere possono essere già sviluppati appoggiandosi all'infrastruttura di social media come Facebook o di dev network come quello di Google. E' comunque apprezzabile l'opportunità di disporre di un nuovo tramite per semplificare le procedure di login.

Tra i vantaggi derivanti dall'utilizzo di Snapkit per l'autenticazione vi potrebbe essere la garanzia di offrire una modalità molto più privacy oriented di quelle disponibili fino ad ora, è noto infatti che Snapchat richiede agli utenti di condividere una quantità di informazioni personali molto inferiore rispetto a quella pretesa da Menlo Park e Mountain View.

Continua dopo la pubblicità...

Per la nota applicazione di messaggistica si tratta inoltre di una soluzione con la quale attrarre un maggior numero di utilizzatori. Snapchat si trova ad oggi in un momento di stallo, soprattutto in considerazione del fatto che una delle funzionalità che ne definivano maggiormente l'identità, le Storie, sono state introdotte anche in Instragram con grande successo.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.