Social network: genitori, figli e privacy

Facebook è sempre stato al centro di polemiche relativamente alla protezione della privacy dei propri utenti, ma cosa ne pensano gli utilizzatori di questo social network? Lo rivela una recente rilevazione, intitolata "The Kids are Alright", commissionata da TRUSTe.

La ricerca ha interessato un campione di circa 2 mila persone coinvolgendo intere famiglie; prima sorpresa: il 59% dei ragazzi intervistati, e il 52% dei genitori, ha definito le impostazioni per la privacy di Facebook chiare e semplici da utilizzare, un dato in contrasto con le analisi dei tecnici.

Seconda sorpresa: l'84% dei genitori intervistati si è dichiarato non preoccupato relativamente alla vita sociale in Rete dei propri figli, considerando i loro comportamenti sufficientemente responsabili; circa l'80% del campione ha poi affermato di ritenere i dati contenuti nel proprio profilo al sicuro da violazioni.

Eppure, colpisce anche un dato apertamente in constrasto con le affermazioni precedenti: il 68% degli appartenenti al campione ha infatti dichiarato di aver accettato almeno una volta una richiesta di amicizia proveniente da persone sconosciute.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.