Un software per produrre falsi articoli scientifici

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteHtc One e iPad Air premiati al Mobile World Congress
  • SuccessivoFacebook Messenger per Windows, chiusura prevista per il 3 marzo 2014
Un software per produrre falsi articoli scientifici

Le applicazioni per la produzione automatica di contenuti sarebbero ormai talmente avanzate da riuscire a produrre output difficilmente identificabili anche in ambito scientifico, tale fenomeno starebbe diventando una vera e propria piaga e il numero di falsi generati sarebbe in continuo incremento.

Recentemente due editori avrebbero rimosso dal loro catalogo online ben 120 opere dell'ingegno "digitale" dopo che un ricercatore transalpino è riuscito ad individuarne la reale natura; 16 titoli farebbero riferimento all'editore tedesco Springer, gli altri all'IEEE (Electrical and Electronic Engineers) di New York.

Continua dopo la pubblicità...

Secondo quanto dichiarato da Cyril Labbé, informatico dell'Università di Grenoble scopritore del raggiro, a preoccupare sarebbe in particolare il fatto che le case editrici coinvolte sarebbero note per la loro serietà in ambito accademico; molti dei falsi rimossi sarebbero stati realizzati dalla Cina.

Per la realizzazione di tali opere sarebbe stato utilizzato il software denominato SCIgen (Automatic CS Paper Generator), un'applicazione accessibile anche online creata dai ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology) nel 2005 e in grado di produrre contenuti anche sulla base di alcuni input casuali.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.