Sony/Rootkit: Atto finale

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteCalciopoli: sito antijuventino moltiplica le visite
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Il Giudice federale di Manhattan ha scritto la parola all'enorme di numero di class action intentate da diversi consumatori contro la Sony BMG Music Entertainment, dopo aver acquistato Compact Disc Audio con il famoso software di protezione conosciuto come XCP o MediaMax Code.
Con la citata pronuncia è stato confermato l'obbligo per Sony di sostituire gratuitamente i supporti "infetti" con copie "pulite" del CD acquistato.
Sony, inoltre, fornirà anche una patch che servirà a eliminare il software su quei computer sui quali fosse stato installato con il semplice ascolto dei CD incriminati. La lista dei CD di cui si può ottenere la sostituzione è presente su questa pagina.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.