Le startup italiane sono più di 10 mila

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteAziende innovative: Google e Amazon meglio di Apple
  • SuccessivoApple acquisisce l'italiana Stamplay

InfoCamere, la società delle Camere di Commercio italiane per l'innovazione digitale, ha reso disponibili i risultati relativi al suo ultimo censimento delle startup innovative. Per rientrare in questo report un'azienda deve avere come oggetto sociale lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico ed essere state costituite da non più di 60 mesi.

Le startup nostrane che rispettano questi criteri sarebbero per la prima volta più di 10 mila, per la precisione 10.027 registrate al 18 marzo 2019. Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, il maggior numero avrebbero sede in Lombardia, con 2.525 attività, seguita dal Lazio, con 1.116, dall'Emilia Romagna (888) e dalla Campania (783).

Continua dopo la pubblicità...

Primo posto per la città di Milano, con 1.769 startup che rappresenterebbero il 17.6% del totale a livello nazionale, seconda posizione per la Capitale con 1.007. Nel complesso sarebbero stati individuati ben 1.700 comuni italiani dove sono operative delle startup, mentre sarebbero soltanto 10 quelli dove ne sono state contate più di un centinaio.

Il fatto di occuparsi direttamente di tecnologia non è un requisito indispensabile perché una società venga classificata come startup innovativa, ma la maggior parte delle realtà rilevate (oltre un terzo) si concentrerebbero nella produzione del software, mentre il settore ricerca e sviluppo rappresenterebbe una percentuale di poco superiore ai 13 punti.

Più di 2 mila le startup costituite tramite la procedura digitale prevista dal d.l. 3/2015 e disponibile nel corso degli ultimi 2 anni. Tale modalità viene privilegiata in buona parte dei casi per questioni inerenti il contenimento dei costi, grazie ad essa infatti è possibile risparmiare in media circa 2 mila euro su i costi di avvio di un'impresa.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.