Steve Ballmer e le incognite su Windows 8

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGli Studios contro la Google Tv
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Windows 7 è un successo, 240 milioni di copie vendute che sono riuscite a far passare in quel di Redmond più di un mal di pancia causato dal precedente Vista; il CEO Steve Ballmer pensa già a Windows 8 ma non nasconde qualche preoccupazione per il futuro.

Ballmer ha infatti affermato che il prossimo sistema operativo della Microsoft rappresenterà per l'azienda la scommessa più rischiosa mai affrontata dal lontano 1985, il progetto prevede di creare una piattaforma completamente differente rispetto a quelle conosciute sino ad ora.

Continua dopo la pubblicità...

Windows 8 dovrà essere, nelle intenzioni degli sviluppatori, un sistema operativo dall'avvio praticamente istantaneo, dovrà introdurre un file system rivoluzionario, un sistema per il riconoscimento facciale e, non ultimo per importanza, un marketplace da cui scaricare applicazioni.

Per il momento sono veramente poche le indiscrezioni disponibili relativamente all'ottava edizione di Windows, al momento si pensa che la piattaforma non sarà disponibile prima della seconda metà del 2012, ma da Redmond non arriva alcuna conferma.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.