Steve Wozniak è pessimista sul Cloud Computing

Steve Wozniak, il fondatore della Casa di Cupertino insieme a Steve Jobs, è noto per non essere un personaggio "allineato" al pensiero dominante, l'ultima vittima dei suoi strali sarebbe stato il Cloud Computing che l'informatico vede come una vera e propria minaccia.

A suo parere, da qui a 5 anni il Web si trasformerà in un luogo in cui nessuno possiederà più nulla e tutto vagherà nella "nuvola" in balia delle aziende che la gestiscono; trasferire i propri file on line potrebbe significare perdere il controllo su ciò che ci appartiene.

Wozniak punterebbe il dito sia sui contratti di utilizzo delle piattaforme per il Cloud, che permetterebbero alle corporations di decidere del destino dei nostri contenuti, e sulla sicurezza, che nessuna azienda, per quanto grande, potrebbe garantire al 100%.

Questa minaccia riguarderebbe sia l'utenza privata che quella enterprise, anzi, per quest'ultima il pericolo potrebbe essere ancora più concreto e le conseguenze di eventuali malfunzionamenti ancora più pesanti per gli esiti del proprio business.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.