Un taglio al prezzo delle Xbox

Microsoft ha deciso di diminuire il prezzo della Xbox anche negli Stati Uniti dopo aver utilizzato la stessa politica nel territorio asiatico; in questo modo l'azienda mira ad attaccare la posizione dominante di Nintendo e a tenere lontana l'arrembante Sony con la sua PS3.

A partire dal 5 Settembre il prezzo del modello Elite scenderà dunque a 399 dollari al pezzo (uno sconto di 100 dollari), la versione Pro da 60Gb costerà 50 dollari in meno (da 349 a 299), mentre l'Arcade potrà ora essere acquistata a 199 dollari (80 dollari in meno).

Per il momento negli States i dati di vendita sono ancora nettamente a favore di Nintendo Wii con 11,4 milioni di console che hanno abbandonato gli scaffali dei negozi, Xbox 360 segue a ruota 10,7 milioni di pezzi mentre Sony ha venduto 5,1 milioni di PS3.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.