Telecom filtra il P2P

Telecom filtra il P2P

Telecom Italia ha diramato un annuncio ufficiale nel quale comunica di aver preddisposto un sistema di filtraggio della navigazione Internet in Banda Larga, gli effetti di questa iniziativa dovrebbero essere percepibili dagli utenti a partire dal 1° Marzo prossimo.

Telecom Italia sarebbe infatti intenzionata a colpire direttamente il traffico generato dai canali per la condivisione di risorse in P2P, un'iniziativa che dovrebbe migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti durante le fasce orarie di maggior utilizzo.

La logica alle base dei filtri si basa su un assunto abbastanza semplice: gli utilizzatori di software per il file sharing utilizzerebbero gran parte dell banda disponibile a danno di coloro che desiderano unicamente navigare, per questo motivo le limitazioni imposte dal provider sarebbero legittime.

L'imposizione di filtri sarebbe compatibile con le recenti modifiche a carico delle condizioni generali di contratto tra utenti e Telecom, infatti, i programmi per il P2P non verranno completamente bloccati, dovrebbe essere semplicemente limitata la banda disponibile in modo che il traffico non risulti congestionato.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.