Telegram lancia una piattaforma per il blogging

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWindows 7 è più sicuro di Windows 10?
  • Successivo10 mila borse di studio per gli Android developer

Anche i responsabili dell'applicazione per la messagistica istantanea Telegram avrebbero deciso di realizzare una propria piattaforma per il blogging da offrire agli utenti; secondo quanto rivelato da VentureBeat, questo servizio dovrebbe però differenziarsi dagli altri già disponibili in Rete mutuando alcune caratteristiche della stessa App.

Telegram è infatti nota per garantire il massimo livello di privacy possibile a chi la utilizza, nello stesso modo i suoi blog dovrebbero essere totalmente "anonimi". Gli utenti che volessero scrivere attraverso questi ultimi non dovranno effettuare alcuna sottoscrizione aggiuntiva, non dovranno fornire dati personali e non avranno alcun bisogno di autenticarsi.

Continua dopo la pubblicità...

Tecnicamente dovrebbe trattarsi di una soluzione molto simile a quella già proposta da Medium, la piattaforma per la pubblicazione online realizzata da Evan Williams, cofondatore di Twitter; per altri versi dovremmo trovarci davanti a funzionalità di tipo "social" paragonabili a quelle offerte da Instant Articles che è invece un servizio targato Facebook.

Attraverso il blog si potranno pubblicare post arricchiti con elementi multimediali come per esempio immagini caricate dal proprio terminale, vi sarà poi la possibilità di condividere quanto scritto su tutti i principali social network. Chiaramente l'attenzione all'anonimato di questo strumento non potrà che porre alcuni problemi riguardo ai contenuti prodotti.

Infatti, commentando la nascita della nuova piattaforma di Telegram non pochi avrebbero espresso il timore che essa possa diventare terreno fertile per la diffusione di "bufale" e l'attività dei troll, le stesse problematiche che in questi giorni starebbero creando più di una preoccupazione presso realtà come Facebook e Google.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.