Un terzo degli Italiani vuole il farmaco on-line

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGoogle: la blocklist la fanno gli utenti
  • SuccessivoOpensanremo.it come alternativa al televoto

Secondo una recente indagine statistica condotta per conto dell'Agenzia Italiana del Farmaco, un cittadino italiano su tre (esattamente il 33% del campione intervistato) sarebbe favorevole alla possibilità di acquistare farmaci anche su Internet.

Nel nostro Paese la vendita di farmaci in Rete è vietata per Legge, molto probabilmente l'opinione degli intervistati è fortemente influenzata dall'eventuale possibilità di risparmiare sulle spese relative ai farmaci grazie all'alta concorrenzialità dell'e-commerce.

Continua dopo la pubblicità...

I dati raccolti durante la ricerca evidenziano però anche un altro fattore che potrebbe aver determinato le risposte degli Italiani: infatti, soltanto il 19% di essi sembra essere a conoscenza del fatto che la vendita di medicinali in Rete è una pratica illegale.

In realtà, nonostante i divieti, esiste già da tempo anche nella Penisola un più che florido mercato clandestino dei farmaci on line con giri d'affarri illeciti anche importanti, in molti casi però i farmaci venduti all'interno del "mercato parallelo" sono pericolosi prodotti contraffatti.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.