Threads: pochi utenti ad un anno dal lancio

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Threads: pochi utenti ad un anno dal lancio © Depositphotos

è passato un anno da quando Meta decise di lanciare il progetto Threads, un social network nato come una costola di Instagram e basato principalmente sui contenuti testuali. Nelle intenzioni di Menlo Park esso avrebbe dovuto rappresentare un'alternativa a X, proprio nel periodo in cui la piattaforma di Elon Musk affrontava un difficile periodo di transizione.

Allora il CEO Mark Zuckerberg sostenne che Threads sarebbe potuto diventare un social network con almeno un miliardo di utenti attivi, forse prevedento che le centinaia di milioni di utilizzatori di Instagram lo avrebbero apprezzato. Come sono andate le cose a 12 mesi di distanza? In totale, gli utenti mensili del servizio sarebbero non più di 175 milioni.

Un risultato forse nettamente inferiore rispetto alle attese, soprattutto quelle di Meta, anche in considerazione del fatto che l'esordio di Threads venne salutato da ben 30 milioni di iscrizioni in un solo giorno. X, con i suoi 600 milioni di utenti attivi su base mensile, rimane comunque molto lontano e per il momento sembrerebbe irraggiungibile.

I numeri poco esaltanti di Threads sono motivabili facendo riferimento a diversi fattori, a cominciare dal fatto che un X esiste già e continua a funzionare nonostante le molte vicissitudini affrontate. In secondo luogo, rispetto a quest'ultimo i contenuti sono sottoposti ad una moderazione molto severa che in alcuni casi ne limita le possibilità espressive.

Un altro problema riguarda probabilmente la dipendenza da Instagram. Alcune funzionalità, come per esempio la possibilità di scambiarsi messaggi privati, non sono disponibili su Threads perché già presenti nella piattaforma principale. Threads risulta così essere un "fratello" più piccolo e meno dotato con poche attrattive anche dal punto di vista dell'usabilità

Claudio Garau

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti