I titoli di Facebook vanno a ruba

I titoli di Facebook vanno a ruba

Dopo la recente capitalizzazione da 450 milioni di dollari della Goldman Sachs che ha portato il valore del gruppo Facebook a circa 50 miliardi di dollari, gli azionisti sono letteralmente impazziti per i titoli del social network e ne stanno facendo man bassa.

Un successo tutt'altro che imprevisto per la creatura di Mark Zuckerberg, ma secondo il prestigioso Wall Street Journal la Goldman Sachs sarebbe già intenzionata a sospendere la vendita dei titoli, in pochi giorni sarebbero già stati raccolti alcuni miliardi di dollari.

Continua dopo la pubblicità...

La nota banca d'affari ha posto delle condizioni ferree per l'acquisto dei titoli di Facebook: una spesa minima di due milioni e dollari e un vincolo contrattuale che in pratica obbliga gli acquirenti a non vendere le proprie quote di capitale prima del 2013.

Questo vorticoso giro di miliardi avrebbe attirato negli Stati Uniti l'attenzione della SEC (Securities and Exchange Commission) che sarebbe intenzionata ad indagare per verificare se in questo caso sono state rispettate tutte le regole previste per le società non quotate in borsa.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.