Tor Project: abbandonate Windows

I ragazzi del Tor Project, community che si raccoglie intorno alla nota piattaforma per l'onion routing, hanno deciso di dire la loro dopo la recente vicenda che ha portato all'arresto del gestore di Freedom Hosting, provider che offriva servizi per l'anonimizzazione.

L'indagine che ha portato alla chiusura dell'hoster sarebbe stata portata a termine grazie all'utilizzo di un malware in grado di sfruttare una vulnerabilità JavaScript presente su Windows in Tor browser, la variante di Mozilla Firefox sviluppata dai tecnici del Project.

Continua dopo la pubblicità...

Per tale motivo questi ultimi avrebbero richiesto agli utenti Tor di abbandonare i sistemi operativi della Casa di Redmond privilegiando soluzioni come (Mac) Os X e Linux, nel contempo avrebbero consigliato di disabilitare JavaScript ogni volta che questo non dovesse essere utile per la navigazione.

In ogni caso, sia la Mozilla Foundation che il Tor Project avrebbero promesso di chiudere quanto prima la falla presente nel Tor browser, ma il sospetto è che, ad oggi, non sia realmente disponibile alcuna applicazione in grado di garantire il completo anonimato.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.