Twitter: l'avventura di Vine è finita

Twitter: l'avventura di Vine è finita

I responsabili del social network Twitter avrebbero confermato ufficialmente l'intenzione di abbandonare il progetto Vine, l'applicazione che permette di pubblicare brevi spezzoni video in loop (sostanzialmente dei tweets filmati) non verrà supportata ulteriormente e nel corso dei prossimi mesi si procederà alla sua dismissione con buona pace della community creatasi intorno ad essa.

Eppure l'esordio di Vine, avvenuto nel 2012, era stato accolto con un consenso quasi unanime dagli utenti, parliamo però di un periodo in cui anche il Sito Cinguettante non doveva fronteggiare i problemi di crescita odierni; l'applicazione venne acquisita da Jack Dorsey e soci per "soli" 30 milioni di dollari divenendo un grande successo di breve durata.

Il pensionamento di Vine avrà anche delle conseguenze a livello occupazionale, l'azienda avrebbe infatti intenzione di licenziare almeno 300 impiegati corrispondenti all'incirca al 9% della sua forza lavoro; inutile sottolineare quanto tale dato rappresenti una conferma della condizione di crisi attraversata in questi giorni da Twitter.

I contenuti raccolti da Vine nel corso degli anni non verranno cancellati, il sito del progetto rimarrà in piedi così come tutti i filmati condivisi dagli utilizzatori fino al momento della chiusura; tali video potranno essere inoltre scaricati per il salvataggio in locale sul proprio dispositivo ed eventualmente condivisi attraverso altre piattaforme.

Continua dopo la pubblicità...

Nel suo periodo di maggior successo, cioè più o meno fino al 2014, Vine è stata implementata per tutti i sistemi operativi mobili più diffusi (Android, iOS e Windows Phone), ne è stata creata una versione accessibile direttamente da browser Web ed è stata realizzata persino un'applicazione dedicata alla console videoludica Xbox One.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.