Twitter censura e la Rete si ribella

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMegaupload verso la cancellazione dei dati
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Twitter censura e la Rete si ribella

I vertici di Twitter, la più grande piattaforma per il micro-bloggng della Rete, avrebbero deciso di operare delle forme di censura a livello locale, in pratica, a seconda delle aree in cui viene erogato il servizio, alcuni contenuti potrebbero non essere liberamente consultabili.

Inutile dire che la decisione non ha mancato di suscitare polemiche, fino ad ora Twitter era stato visto come una "piazza virtuale" dedicata al libero scambio di informazioni e di opinioni, basti pensare al ruolo avuto dal sito Web durante le recenti sommosse che hano coinvolto il Nord Africa durante la cosidetta "Primavera Aarab".

Tra i più indignati vi sono sicuramente i rappresentati di Reporter Senza Frontiere, organizzazione internazionale per la libertà di stampa, per i quali paradossalmente Twitter potrebbe ora trasformarsi in potenziale alleato dei regimi che fino ad ora ha aiutato a combattere.

Le nuove regole di Twitter prevederebbero tra l'altro di poter applicare la censura non soltanto sui Tweets, ma anche sugli account, per cui sarebbe abbastanza semplice imporre il silenzio a liberi pensatori sgraditi alle varie tirannidi che ancora oggi controllano diverse nazioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.