Twitter: crollo a Wall Street dopo la trimestrale

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteInternet Governance Forum Italia 2019, dal 29 al 31 ottobre
  • SuccessivoFacebook: news in arrivo?
Twitter: crollo a Wall Street dopo la trimestrale

I risultati registrati nell'ultima trimestrale di Twitter non avrebbero entusiasmato gli investitori, tanto delusi da determinare un calo del titolo azionario che nel suo momento di picco avrebbe registrato un -19%. In sostanza ciò significa che nel giro di poche ore il gruppo creato da Jack Dorsey avrebbe perso circa un quinto della sua capitalizzazione.

La notizia arriverebbe per certi versi inattesa stando ai numerosi sforzi profusi dalla compagnia nei mesi scorsi per rendere la piattaforma più popolata e monetizzabile. Dal punto di vista dell'utenza la situazione sembrerebbe in effetti migliorata, d'altra parte fatturato e utili sarebbero stati comunque inferiori rispetto alle aspettative degli analisti.

Continua dopo la pubblicità...

I dirigenti del Sito Cinguettante avrebbero motivato i numeri del quarto appena passato facendo riferimento in particolare a due fattori: gli interventi effettuati per la limitazione degli abusi e, l'eliminazione degli account fasulli, così come gli investimenti affrontati per migliorare il modello di business dell'azienda e garantire una maggiore profittabilità in futuro.

La battaglia contro fake news ed hate speech non sarebbe stata però condotta in modo efficace considerando quanto abbia influito sui ritorni derivanti dall'advertising, a ciò si aggiunga l'impostazione di un sistema più rigoroso della gestione dei dati personali che si sarebbe tradotto in un ostacolo per la targhetizzazione degli annunci pubblicitari.

Twitter non starebbe quindi attraversando il momento migliore della sua storia finanziaria, comunque raramente caratterizzata da momenti di crescita elevata ma la notizia peggiore per la società riguarda il fatto che in un lasso veramente breve di tempo sembrerebbero essersi volatilizzati tutti i traguardi raggiunti nell'anno corrente. Ad oggi la quotazione del gruppo sarebbe ritornata infatti ai livelli del 2018.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.