Twitter Music, per molti ma non per gli Italiani

Twitter Music, per molti ma non per gli Italiani

Twitter Music, il servizio dedicato alle tracce audio realizzato per volontà del colosso del microblogging sociale, diventa una realtà per gli utenti di un gruppo selezionato di paesi: Stati Uniti, Canada, Gran Breatagna, Irlanda, Australia e Nuova Zelanda.

Non si tratta tanto di un sistema per l'ascolto musicale quanto di un nuovo strumento dedicato alle proposte discografiche di maggiore tendenza, alla scoperta di artisti ancora non particolarmente noti e alla diffusione dell'ascolto tramite un canale sociale.

Continua dopo la pubblicità...

Twitter Music è in pratica un aggregatore di trending topic musicali, i riferimenti sono naturalmente quelli classici come iTunes, Spotify e Rdio; i brani del servizio di Cupertino potranno essere ascoltati tramite un'apposita App Preview, Spotify e Rdio consentiranno l'ascolto delle tracce al completo previa autenticazione.

La piattaforma è ricollegata ad un hashtag specifico, #NowPlaying, e a un sito Web, music.twitter.com; la relativa App è disponibile per il momento soltanto su iOS, ma presto dovrebbe essere fornito l'equivalente per Android; come anticipato, l'Italia non è raggiunta dal servizio.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.