Twitter non piace alla Pubblica Amministrazione

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteIn constante aumento le vendite di Windows Phone 8
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Twitter non piace alla Pubblica Amministrazione

L'edizione 2012 di #TwitterPA, il report annuale stilato dal Politecnico di Torino e dedicato all'utilizzo del noto servizio per il microblogging nella Penisola, evidenzierebbe uno scarso utilizzo del mezzo da parte delle Pubbliche Amministrazioni nel nostro Paese.

I dati presentati sono aggiornati allo scorso settembre e sottolineerebbero come Twitter sia comunque una realtà in crescita anche per l'Italia dove Facebook gode di una posizione di predominio rispetto agli altri social network; 160 mila nuovi iscritti al mese per un totale di oltre 3,6 milioni.

Analizzando però i soli dati relativi a realtà istituzionali e amministrative, ad oggi gli account attivati sarebbero meno di 300 (291 per la precisione), con un market share inferiore allo 0,01% sulle registrazioni nel loro complesso; molti di questi account risulterebbero poi inutilizzati.

Ad essere più attive sulla piattaforma sarebbero le realtà più grandi, si pensi per esempio che la città di Torino conterebbe circa 50 mila followers su Twitter, l'utilizzo del social network sarebbe invece scarsamente diffuso dalle PA delle località di minori dimensioni.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.