Twitter: nuove feature per la sicurezza

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedentePlay Store: nuovo sistema di rimborsi per gli sviluppatori
  • SuccessivoRilasciato WordPress 3.0.1
Twitter: nuove feature per la sicurezza

I gestori del Sito Cinguettante hanno incluso nuove funzionalità per la sicurezza nella loro piattaforma, queste feature arrivano dopo quelle già introdotte nelle scorse settimane per rendere invisibili gli account abusivi e per filtrare le notifiche provenienti dagli account bloccati. Ma analizziamo le ultime novità nel dettaglio.

Twitter consente ora di rendere invisibili determinati termini presenti in Timeline, queste parole potranno essere nascoste quando ritenute inutili, non gradite, moleste o addirittura offensive; nello stesso modo si potranno nasconderre username specifici con un'estensione dello strumento che già permetteva di rimuoverne le notifiche.

La "lista nera" così ottenuta potrà essere temporanea, per poi venire cancellata dopo un certo intervallo di giorni, settimane o mesi definito dall'utilizzatore, così come mantenuta indefinitamente; l'obbiettivo è quello di limitare quanto più possibile l'attività dei cosiddetti "Troll", allontanandoli dalla vita della communità.

Tra gli account che potranno essere nascosti vi sono anche quelli che non sono associati ad una foto di profilo, ad un recapito telefonico o ad un indirizzo di posta elettronica; il negare dettagli riguardanti la propria identità è spesso un indizio rivelatore per scoprire quali utenti potrebbero dar vita a comportamenti problematici.

Continua dopo la pubblicità...

Tali funzionalità dovrebbero garantire un maggior controllo sui contenuti visualizzati e sul tenore delle relazioni all'interno del social network, questo perché sono state implementate con lo scopo di bloccare anche quegli account che non sono stati precendentemente segnalati al servizio per comportamenti contrari alle policy.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.