Twitter rivendica la proprietà del termine Tweet

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteI creatori di YouTube vogliono rilanciare Delicious
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Twitter rivendica la proprietà del termine Tweet

Tutti coloro che frequentano in modo abbastanza assiduo la Rete associano il termine Tweet (traducibile in Italiano come "cinguettino") al servizio per il microblogging Twitter, non è quindi un caso che quest'ultimo ne abbia recentemente rivendicato la proprietà.

Tutto bene quindi se non fosse per il fatto che la parola "Tweet" rappresenta già un marchio commerciale registrato da una piccola azienda denominata Twittad, da qui l'immancabile causa legale intentata da Twitter per prendere possesso di ciò che sostiene appartenergli di diritto.

La questione sembrerebbe abbastanza intricata: ha ragione Twitter, che vede nel termine Tweet una componente indispensabile della propria identità e del proprio brand, o ha ragione la Twittad che è stata più veloce e ha provveduto a registralo per primo?

Che si tratti di un nome o di un brevetto, ormai tra le aziende sembra scoppiato un vero e proprio contagio il cui sintomo più evidente è il ricorso ai tribunali per rivendicare un diritto violato (o ritenuto tale); lo dimostrano anche le attuali diatribe in corso per i termini "App Store" e "iBook".

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.