Twitter vieta la pubblicità delle cryptovalute

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMicrosoft crea una divisione per il gaming sul Cloud
  • SuccessivoSu Windows 10 i link delle email si aprono solo con Edge
Twitter vieta la pubblicità delle cryptovalute

I responsabili del Sito Cinguettante avrebbero deciso di non proporre più annunci pubblicitari dedicati alle cryptovalute tramite la propria piattaforma. In questo modo Twitter si starebbe accodando alle scelte di altri social network, tra cui per esempio Facebook, e big del Web come Google orientati verso una stretta nei confronti di crypto exchange e attività simili.

Jack Dorsey e soci sarebbero particolarmente preoccupati dalla possibilità che questo tipo di advertising possa essere veicolo di truffe ai danni dei risparmiatori, l'intenzione sarebbe quindi di consentire le pubblicazioni sponsorizzate soltanto ad alcuni soggetti (pochi) in grado di garantire la massima affidabilità.

Continua dopo la pubblicità...

Non è la prima volta che Twitter si occupa di questa problematica, il servizio ha già iniziato da qualche tempo a bannare gli account che avevano nella promozione di servizi legati alle cryptovalute la loro unica ragione di esistere. Dato il proliferare di tali proposte, eliminare il problema alla radice sembrerebbe essere stata l'unica scelta possibile.

Il fenomeno potrebbe essere però molto lontano dalla sua conclusione, ecco quindi la scelta di agire in modo ancora più restrittivo. Da qui alle prossime settimane i frequentatori della piattaforma vedranno diminuire drasticamente il numero di annunci che propongono investimenti e speculazioni incentrate sulle monete virtuali.

Come anticipato, in questo modo Twitter non fa altro che sposare la posizione assunta in merito da Menlo Park, dichiaratasi contraria alle pubblicità su Bitcoin e compagnia, e Mountain View che presto permetterà la pubblicazione di annunci legati ad attività finanziarie soltanto agli utenti che abbiano ricevuto un'apposita certificazione da Google stessa.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.