UE: AMLA per il controllo sulle criptovalute

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteE-commerce: il Food&Grocery vale 4 miliardi di euro
  • SuccessivoPlay Store: nuova azione antitrust negli USA?
UE: AMLA per il controllo sulle criptovalute

L'Unione Europea starebbe studiando l'ipotesi di creare una nuova agenzia dedicata al controllo del mercato delle criptovalute, quest'ultima dovrebbe occuparsi di contrastare fenomeni criminali come per esempio il riciclaggio di denaro sporco e, nel contempo, tutelare i risparmiatori contro attività speculative spesso poco trasparenti.

L'agenzia dovrebbe prendere il nome di AMLA (Anti-Money Laundering Authority), sottolineando quindi quanto sia proprio il riciclaggio a determinare le maggiori preoccupazioni dei regolatori, e operare in tutto il territorio europeo con uguali poteri bypassando gli ostacoli imposti dalle normative nazionali spesso molto differenti tra loro.

Fino ad ora la lotta contro l'utilizzo delle criptovalute, in particolare bitcoin, per il trasferimento di fondi derivanti da attività illegali era stata delegata alle autorità dei singoli stati membri, tale impostazione ha però mostrato molto rapidamente i suoi limiti considerando quanto sia facile spostare rapidamente moneta virtuale da un paese ad un altro.

In sede europea sarebbe sempre più diffuso il timore che le criptovalute possano diventare la moneta di riferimento per narcotrafficanti e finanziatori del terrorismo internazionale, l'AMLA dovrebbe quindi proporsi come un organismo di coordinamento che permetta di intervenire in modo tempestivo indipendentemente dallo stato membro in cui vengono registrati gli episodi di illegalità.

Continua dopo la pubblicità...

Contestualmente le autorità dell'Unione Europea starebbero cercando di introdurre alcune nuove norme destinate a regolare l'attività degli exchange, per questi ultimi potrebbe essere presto stabilito l'obbligo di comunicare l'identità di tutti quei soggetti che sono vengono sospettati di aver acquistato o ceduto criptovalute in seguito ad attività criminali.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.