Unicode 9.0 è uno standard ufficiale

L'Unicode Consortium, cioè l'organismo internazionale che promuovere lo standard Unicode per la codifica dei caratteri, ha finalmente ufficializzato Unicode 9.0, una nuova versione che introduce ben 7.500 nuovi caratteri tra i quali anche 72 nuove emoji, i famosi pittogrammi largamente utilizzati su social network e App per la messaggistica istantanea.

Le specifiche di Unicode 9.0 presentano anche un adeguamento alle tendenze più diffuse in tema di tecnologia, a testimoniarlo vi sono per esempio 19 simboli relativi al formato 4K o Ultra HD. Riviste e aggiornate anche le specifiche UTS #10 per l'Unicode Collation Algorith, UTS #39 per l'Unicode Security Mechanisms e UTS #46 per l'Unicode IDNA Compatibility Processing.

Altra novità di Unicode 9.0 riguarda il maggior supporto ai caratteri di lingue meno diffuse, tra di esse vi sono il Nepal Bhasa, parlata nel paese asiatico, il Bravanese, un dialetto Swahili parlato in Somalia, la lingua degli Osage, popolazione di nativi Americani, la logografia cinese Tangut, la lingua Fulah (Africa occidentale) e il Warsh (variante dell'ortografia araba).

Le aziende coinvolte nel consorzio Unicode sono numerose (tra di esse vi sono per esempio Apple, HP, IBM Microsoft e Oracle), a queste ultime spetterà il compito di integrare il suppoorto di Unicode 9.0 nelle proprie piattaforme. Secondo quanto dichiarato dagli sviluppatori, Android N e iOS 10 dovrebbero essere tra le prime a offrire questo aggiornamento.

Continua dopo la pubblicità...

Lo standard Unicode si basa sull'attribuzione di un identificativo numerico univoco a ciascun simbolo codificato tramite le specifiche, la sua caratteristica principale è la completa indipendenza dal sistema operativo, dal linguaggio di sviluppo o programmazione utilizzato e dall'applicazione in cui i caratteri Unicode vengono impiegati.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.