USA: il Jailbreak su smartphone è legale

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWindows 8 arriva anche in Italia
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup

Lo United States Copyright Office ha recentemente deciso di effettuare un aggiornamento del DMCA (Digital Millennium Copyright Act), tali modifiche permetterebbero di fatto la legalizzazione dei Jailbreak sugli smartphone, mentre il discorso per quanto riguarda i tablet rimarrebbe immutato.

Un'ulteriore novità riguarderebbe anche gli e-book, l'autorità USA avrebbe infatti definito lecite le azioni volte allo sblocco dei vincoli relativi al DRM quando finalizzate a consentire l'accesso ai contenuti da parte di persone ipovedenti che necessitano di utilizzare applicazioni text-to-speech.

Infine, le nuove norme introdotte consentirebbero agli utenti di effettuare operazioni di ripping a carico dei DVD per l'estrazione di spezzoni, contestualmente sarebbe stato però ribadito il divieto di effettuare copie integrali anche se il supporto è stato acquistato regolarmente

Le aperture del Copyright Office presenterebbero comunque alcune ambiguità: perché vietare per i tablet ciò che risulterebbe invece lecito per gli smartphone? Inoltre, se è possibile estrarre delle parti da un DVD, quale dovrebbe essere la misura massima estraibile per non incorrere in sanzioni?

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.