USA: i provider si alleano contro il P2P

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteLento ripristino dei servizi per Aruba
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
USA: i provider si alleano contro il P2P

Praticamente tutti i più importanti ISP degli Stati Uniti, tra cui anche Verizon e AT&T, hanno stretto un accordo tramite il quale si dovrebbe dar vita ad un nuovo sistema per disincentivare gli abbonati dallo scaricare contenuti protetti da diritto d'autore condivisi in Rete.

L'accordo prevede che gli ISP inviino sei diversi avvertimenti agli utenti scoperti a scaricare video e musica, il quinto avviso sarebbe accompagnato da una limitazione della banda per la connessione, il sesto consisterebbe invece in una comunicazione di interruzione del servizio.

Continua dopo la pubblicità...

Questa iniziativa prenderebbe ispirazione dalla nota legge Hadopi in vigore in Francia, probabilmente la più dura nei confronti del P2P tra quelle attualmente in vigore nel Vecchio Continente, quest'ultima però prevede l'invio di appena tre avvertimenti prima della disconnessione.

L'accordo tra gli ISP giunge a pochi giorni dagli ultimi dati forniti da RIAA e MPAA, associazioni che riuniscono rispettivamente le più importanti case discografiche e cinematografiche degli USA, secondo i quali fino ad ora l'industria dell'entertainment avrebbe perso circa 16 miliardi di dollari all'anno e 400 mila posti di lavoro a causa del P2P.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.