Video in auto-play anche su Twitter

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook consente di migliorare le fotografie
  • SuccessivoAmazon rivoluziona (ancora) l'e-commerce: consegne in un'ora dall'ordine
Video in auto-play anche su Twitter

Come è noto, raramente gli utenti gradiscono l'inserimento di annunci pubblicitari nelle pagine Web sui loro siti Internet preferiti; a conferma di ciò vi sarebbe stata la risposta tutt'altro che entusiatica degli iscritti a Facebook quando quest'ultimo decise di lanciare i video pubblicitari promozionali in auto-play nella propria piattaforma.

Gradita o meno che sia tale funzionalità, essa potrebbe essersi rivelata particolarmente efficace dal punto di vista dei ritorni derivanti dall'advertising, infatti un'altra grande realtà del social networking, il colosso del microblogging Twitter, sembrerebbe deciso a farne uso all'interno delle proprie pagine, tra un tweet e l'altro.

Continua dopo la pubblicità...

Un indizio di questa volontà potrebbe essere l'acquisizione della startup SnappyTv divenuta proprietà del Sito Cinguettante nel corso dei mesi scorsi, nel caso specifico si tratta di una società specializzata nella realizzazione di spezzoni di filmati tramite avanzate procedure di editing effettuate praticamente in tempo reale.

L'auto-play dei video dovrebbe essere presto introdotto anche sul servizio per lo streaming YouTube, da parte sua Twitter avrebbe invece già incluso alcune features dedicate al display advertising come per esempio l'espansione automatica dei feed e la stessa riproduzione automatica di micro-clips limitatamente alla piattaforma Vine.

E' indubbio che gli inserzionisti dovrebbero accogliere positivamente tale novità, probabilmente diverso il discorso per quanto riguarda gli utenti (soprattutto in considerazione delle reazioni già avutesi sul Sito in Blue) ed in particolare di coloro che, navigando in mobilità e utilizzando tariffe a consumo, potrebbero lamentare un aumento del costo delle bollette telefoniche.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.