Violata la rete TOR per l'annimizzazione

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteGli esperti di Google a Roma per parlare di Diritto all'Oblio
  • SuccessivoBlackBerry acquisisce Secusmart

La rete TOR (The Onion Router) avrebbe subito un attacco tramite il quale alcuni utenti malintenzionati sarebbero riusciti a violarla, tale azione potrebbe mettere a serio rischio la privacy di tutti coloro che utilizzano questa soluzione per la protezione del proprio anonimato sul Web.

Gli effetti dell'incursione sarebbero stati individuati soltanto di recente, ma l'attacco risalirebbe addirittura allo scorso febbraio; più precisamente, tutti coloro che hanno utilizzato TOR tra il 4 febbraio e il 4 luglio 2014 potrebbe essere stato vittima dei crackers.

Tra i sospettati vi sarebbero anche i ricercatori del SEI (Software Engineering Institute) che fa capo alla Carnegie Mellon University; tempo fa infatti questi ultimi avrebbero affermato di poter bypassare le protezioni di TOR con una dotazione tecnica da appena 3 mila dollari.

Secondo quanto affermato dai portavoce della community di TOR, gli attaccanti potrebbero aver provato a recuperare le chiavi pubbliche necessarie per accedere a servizi nascosti; è però probabile che non siano comunque riusciti a visualizzare tutto il traffico veicolato nel periodo considerato.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.