Voci di crisi su Microsoft

Voci di crisi su Microsoft

Che la casa di Redmond stia attraversando un periodo di incertezza sarebbe ormai risaputo, il mercato dei Pc registra evidenti flessioni mentre l'azienda sembrerebbe faticare ad imporre le proprie soluzioni in un settore emergente come quello mobile.

Per ora nulla di grave, la Microsoft dispone di risorse tali da essere in grado di effettuare gli investimenti necessari per una ripresa, ma secondo alcuni analisti il gruppo potrebbe essere in procinto di attraversare un periodo caratterizzato da una crisi irreversibile.

Continua dopo la pubblicità...

Le ragioni di tale ipotesi poggerebbero su una valutazione: Big M sarebbe arrivata tragicamente in ritardo all'appuntamento con la rivoluzione mobile, i market share di Android e iOS non sembrerebbero quindi in pericolo nonostante il lancio di smartphone e tablet equipaggiati con Windows Phone ed RT.

Un dato per tutti: il tablet Surface di Steve Ballmer e soci "vanterebbe" al momento una quota di mercato pari a circa il 5% rispetto a quella dell'iPad, un magro risultato che una campagna di marketing miliardaria non sarebbe riuscita a migliorare.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.