Wikipedia si auto-oscura contro il DDL intercettazioni

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteRilasciato iOS 5 GM per gli sviluppatori
  • SuccessivoAppleCare+ tutela anche dai danni accidentali
Wikipedia si auto-oscura contro il DDL intercettazioni

Wikipedia, la più grande enciclopedia della Rete, ha deciso di oscurare le proprie pagine come forma di protesta contro il comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni che rischierebbe di minare i principi fondanti del sevizio stesso, cioè "neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti".

Wikipedia prende posizione contro il DDL intercettazioni

Tale decreto prevede "l'obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine", il tutto sulla base di una valutazione affidata all'arbitrarietà del soggetto che ritenga di aver subito il danno.

Continua dopo la pubblicità...

Continua Wikipedia sottolineando che: "in base al comma 29, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive di chiedere l'introduzione di una "rettifica", volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti.".

Un'obbligo a cui Wikipedia non potrebbe ottemperare dato che non dispone di una redazione; il comma 29 del DDL intercettazioni rischia così di creare un danno enorme, privando l'Italia di una fonte di conoscenza universale a causa di una legge che non tiene conto delle specificità della Rete.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.