Windows 11 22H2: l'account Microsoft diventa obbligatorio

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Windows 11 22H2: l'account Microsoft diventa obbligatorio

Sembrerebbe ormai confermata la notizia secondo cui Windows 11 22H2, prossimo aggiornamento dell'ultimo sistema operativo della Casa di Redmond, renderà obbligatorio il possesso di un account Microsoft per il suo utilizzo. Tale novità dovrebbe riguardare le versioni Home e Pro coinvolgendo di fatto la stragrande maggioranza degli utilizzatori della piattaforma.

A dimostrazione dell'introduzione di questo nuovo vincolo vi sarebbe la build 22616 che è attualmente in fase di betatest, rimane ora da chiarire quale sarà la reazione da parte delle autorità di regolazione del mercato che potrebbero considerare questo cambiamento come un abuso di posizione dominante e quindi richiederne la rimozione.

Non si tratta comunque di una novità assoluta, la versione Home di Windows 11 infatti richiede già l'attivazione di un account Microsoft durante la fase di configurazione iniziale, fino ad ora invece tale requisito non era stato esteso alle versione Pro. Con il rilascio della 22H2 le cose dovrebbero cambiare anche se è necessario sottolineare delle distinzioni.

La creazione dell'account Microsoft è necessaria per tutti coloro che fanno uso personale di Windows 11

A dover disporre di un account Microsoft saranno coloro che hanno impostato l'opzione per l'uso personale del sistema, non vi sarà invece alcun obbligo nel caso in cui il terminale che ospita Windows 11 dovesse essere utilizzato all'interno di un'organizzazione, come per esempio una scuola o un'azienda, per la quale avrà valore il dominio di quest'ultima.

L'account Microsoft offre in ogni caso anche delle funzionalità utili, come per esempio quella che permette di sincronizzare i dati tra diverse applicazioni dell'azienda come per esempio il browser Web Edge e il servizio OneDrive per lo storage su Cloud e i backup. Non è però detto che tali feature siano sufficienti a rendere l'obbligo gradito agli utenti.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti