Il Windows Store punta anche sull'Open Source

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteWikipedia vuole auto-oscurarsi contro il SOPA
  • SuccessivoCrowdFundMe raccoglie capitali online per le startup
Il Windows Store punta anche sull'Open Source

Gli sviluppatori della casa di Redmond sono attualmente all'opera per rendere disponibile quanto prima il nuovo sistema operativo Windows 8, tra le tante novità di questa piattaforma vi sarà anche uno store appositamente dedicato al download di applicazioni, sulla scia di quanto già fatto da Apple con il Mac App Store.

Secondo indiscrezioni, il marketplace ufficiale per Windows dovrebbe consentire anche agli sviluppatori di soluzioni Open Source di arricchire il catalogo con la proprie Apps e agli utenti di scaricarle e utilizzarle tramite la rivoluzionaria (per Microsoft) interfaccia Metro.

Tale decisione, se confermata, non stupirebbe, la casa di Redmond, infatti, avrà bisogno di arricchire quanto più possibile il suo store per facilitare la diffusione di una nuova versione del suo sistema operativo che dovrebbe portare con se un taglio netto con il passato.

La possibilità di integrare il catalogo del Windows Store con applicazioni Open Source rappresenterebbe anche un modo di differenziare questo servizio dallo store della casa di Cupertino che, da sempre, non accetta di buon grado le soluzioni a codice sorgente aperto.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.