Yammer è di Microsoft, cessione confermata

Yammer è di Microsoft, cessione confermata

Il tool per la condivisione di risorse in ambito aziendale Yammer sarebbe diventato definitiviamente proprietà della Casa di Redmond; secondo il Wall Street Journal la cessione sarebbe costata a Microsoft circa 1,2 miliardi di dollari.

Precedenti indiscrezioni parlavano di un'offerta pari ad un miliardo di dollari, cioè circa il doppio del valore stimato per Yammer, dalle prime conferme sembrerebbe quindi che i vertici dell'azienda acquistata siano riusciti a spuntare un prezzo ancora più alto di quello previsto.

Il successo di Yammer sta in particolare nel fatto di essere riuscito a riproporre in ambito professionale dinamiche proprie di un social network come Facebook, associando però ad esse strumenti appositamente pensate per le esigenze quotidiane del business.

Sulla base di quanto riportato dal WSJ, l'accordo sarebbe stato raggiunto e i particolari della cessione dovrebbero essere pefezionati entro questa settimana ormai al termine; plausibilmente l'annuncio ufficiale della fusione dovrebbe essere diffuso all'inizio della settimana.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.