YouTube abbandona Flash per HTML5

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteVivaldi, un nuovo browser dai creatori di Opera
  • SuccessivoSnapchat informa gli utenti con Discover

YouTube, il servizio per lo streaming video di Big G, ha deciso di utilizzare l'elemento video di HTML5 come standard di default per la riproduzione dei filmati tramite il proprio player; tale iniziativa sarebbe dovuta alla considerazione che questa tecnologia dovrebbe essere preferibile a qualsiasi estensione di terze parti.

Parliamo nello specifico di soluzioni come i plugin Flash, della Adobe, e Silverlight, della Casa di Redmond, entrambi strumenti largamente utilizzati per la visualizzazione dei contenuti video che però soffrirebbero da sempre di problemi legati alle prestazioni, al livello di risoluzione, al consumo di banda per la connessione e alla sicurezza.

Continua dopo la pubblicità...

L'elemento video è stato introdotto in YouTube già 4 anni fa ma soltanto in via sperimentale, da allora numerosi browser diffusamente utilizzati come Google Chorme, Internet Explorer, Mozilla Firefox e Safari sarebbero stati sufficientemente migliorati per poter garantire un supporto più che accettabile all'elemento multimediale di HTML5.

Quest'ultimo consentirebbe inoltre a Youtube di sfruttare alcune tecnologie sviluppate in seno agli stessi laboratori di Mountain View, tra di esse il codec V9, che metterebbe a disposizione prestazioni elevate con un minore consumo di risorse, e WebRTC, una soluzione a sua volta basata su HTML5 e JavaScript per l'implementazione di chat via browser.

A pagare il prezzo di questa scelta sarà in particolare il plugin Flash, una tecnologia che YouTube non avrebbe potuto continuare ad utilizzare per via del fatto che essa non viene supportata da alcuni sistemi operativi e da numerosi dispositivi largmamente impiegati, praticamente tutti quelli che fanno riferimento all'ecosistema mobile.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.