Zone rosse, i dati del Google Mobility Report

  • ForumDiscuti sul forum
  • Precedente Microsoft: ex dipendente sottrae 10 milioni di dollari in bitcoin
  • SuccessivoIn Italia l'e-commerce vale oltre 58 miliardi di euro
Zone rosse, i dati del Google Mobility Report

Il Google Mobility Report è uno studio sugli spostamenti effettuati dagli utilizzatori di dispositivi basati sul sistema operativo Android in cui è stata attivata la geolocalizzazione. L'ultimo aggiornamento pubblicato da Mountain View, aggiornato al 6 di novembre, consente di verificare quali siano gli effetti derivanti dall'istituzione delle cosiddette "zone rosse".

A seguito dell'ultimo DPCM l'Italia è stata infatti suddivisa in 3 zone (gialle, arancioni e rosse) sulla base dell'andamento della pandemia di Coronavirus (Sars-Cov-2), nelle zone rosse considerate ad alto rischio di contagio la mobilità personale è stata fortemente limitata e condizionata alla produzione di un'autocertificazione da presentare alle forze dell'ordine per giustificare gli spostamenti.

Continua dopo la pubblicità...

Le nuove regole avrebbero comportato un notevole aumento del tempo di permanenza a casa

Attualmente le zone rosse della Penisola sono la Valle d'Aosta, la Lombardia, il Piemonte, la Calabria e la Provincia di Bolzano (ultima arrivata con un'ordinanza del 10 novembre 2020). Il Google Mobility Report relativo a queste ultime rivelerebbe per esempio un +15% dei tempi di permanenza degli utenti nelle proprie abitazioni durante il periodo considerato.

Contestualmente i tempi di permanenza nei luoghi di lavoro avrebbero subito un decremento di circa 30 punti percentuali (sia a causa delle chiusure che per un ricorso più massiccio allo smart working), così come sarebbe stato speso meno tempo nei parchi pubblici (-15%), nelle stazioni di trasporto (-45%) e nei luoghi tradizionalmente dedicati al tempo libero (-40%).

Come segnalato nel report, lo scopo di questa raccolta di dati è quello di mitigare la diffusione del COVID-19, tali informazioni non dovrebbero essere utilizzate invece per finalità legate alla diagnosi, alla prognosi o alle cure mediche. Non dovrebbero essere impiegate inoltre per ricavare delle indicazioni relative ai piani di viaggio personali.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.