Zoom: crittografia end-to-end in Technical Preview

Zoom: crittografia end-to-end in Technical Preview

La crittografia end-to-end, funzionalità che consente di criptare le comunicazioni tra i soggetti coinvolti impedendo l'accesso ai dati ad estranei non autorizzati, è ora ufficialmente disponibile su Zoom, una delle applicazioni attualmente più diffuse per le videoconferenze, lo smart working e lo sviluppo di progetti in ambito collaborativo.

Si tratta di una novità attesa già alcuni mesi dagli utilizzatori del servizio ma, a differenza da quanto inizialmente annunciato dagli sviluppatori della piattaforma, essa sarà disponibile per tutti e non soltanto da chi ha attivato una sottoscrizione premium. Tale feature non è comunque attiva di default e potrà essere abilitata tenendo conto di alcune incompatibilità con altre opzioni del software.

Almeno per ora infatti Zoom non permetterà di salvare le registrazioni delle comunicazioni cifrate sul Cloud, nello stesso modo la crittografia impedirà di effettuare chat private, condurre sondaggi, streammare le trasmissioni agli utenti che non stanno partecipando ad una comunicazione o di attivare la trascrizione in real time di una di queste.

La nuova feature di zoom è in ancora in fase di test

E' bene tenere conto che attualmente la crittografia end-to-end di Zoom è ancora in fase di Technical Preview, questa avrà una durata di 30 giorni durante i quali gli utenti potranno inviare i propri feedback e aiutare i developer ad individuare eventuali bug e ad apportare le necessarie correzioni prima del passaggio alla prima versione stabile con cifratura.

Continua dopo la pubblicità...

L'algoritmo scelto per la sicurezza delle comunicazioni dall'azienda è 256-bit AES-GCM, supportato da tutti i sistemi operativi mobile e Desktop più utilizzati e implementato grazie al contributo di Keybase, società acquisita dalla stessa Zoom lo scorso maggio. Il roll-out avverrà in quattro diversi stadi per garantire un aggiornamento quanto più indolore possibile.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.