5G: rischi per i voli aerei?

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
5G: rischi per i voli aerei?

Verizon e AT&T, due dei più grandi provider Internet degli Stati Uniti, avrebbero deciso di sospendere l'attivazione dei collegamenti su 5G in banda C nelle vicinanze degli aeroporti. Tale iniziativa sarebbe dovuta al sospetto di interferenze con i sistemi di volo, tanto che alcune compagnie aeree avrebbero comunque preferito mantenere i propri aerei a terra.

Le preoccupazioni di queste ultime sembrerebbero reali, si vedrà poi in futuro quanto siano fondate, tanto da portare ad un'apposita comunicazione inviata alla Casa Bianca, alla FAA (Federal Aviation Administration) e al Dipartimento dei Trasporti USA. Ma quali problematiche e quali rischi deriverebbero dalle reti 5G in prossimità degli aeroporti?

Per il momento sembrerebbe che alcune strumentazioni di bordo potrebbero non rispondere in modo corretto nel caso in cui dovessero verificarsi delle interferenze, tale problematica riguarderebbero in particolare gli altimetri che in alcuni casi misurerebbero dei valori errati con conseguenze potenzialmente catastrofiche per la sicurezza dei voli.

Alcune compagnie aeree hanno preteso la creazione di aree di sicurezza prive del segnale 5G

In considerazione di tali rischi alcune compagnia aeree tra cui Japan Airlines, Emirates, ANA e Air India nonché alcuni operatori statunitensi avrebbero richiesto la creazione di apposite zone di sicurezza intorno agli scali, ponendo una distanza minima pari a poco più di 3 Km tra questi ultimi e le reti in grado di distribuire il segnale 5G.

Per Verizon e AT&T le interruzioni recentemente stabilite rappresentano un problema di ordine economico perché nel complesso queste due aziende avrebbero investito circa 80 miliardi di dollari per aggiudicarsi le aste relative alla frequenze per il 5G. A questo punto l'unica soluzione possibile al problema potrebbe provenire da un'iniziativa politica.

  • Argomenti:

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti