Twitter: chiude la sede di Bruxelles

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Twitter: chiude la sede di Bruxelles

Elon Musk, divenuto proprietario di Twitter in seguito ad un'offerta di 44 miliardi di dollari, ha visto chiudere la sede europea del social network presso Bruxelles in cui erano impiegate sei persone. Queste ultime hanno deciso di abbandonare il loro lavoro contestando l'ultimatum inviato di recente dal nuovo CEO a tutti i collaboratori.

L'imprenditore sudafricano ha infatti obbligato tutti i dipendenti rimasti dopo l'ultima ondata di licenziamenti a firmare un modulo nel quale si sarebbero dovuti dichiarare disposti a lavorare più intensamente e per un maggior numero di ore, il tutto senza che a questo maggiore impegno corrispondesse una promessa di retribuzioni più elevate.

In sostanza, gli ex impiegati della sede belga non parteciperanno alla costruzione di quel "Twitter 2.0" che nelle intenzioni di Musk dovrebbe portare alla rinascita della piattaforma. Nonostante si trattasse a conti fatti di una piccola filiale, le implicazioni di questa chiusura potrebbero essere molto più importanti di quanto non si possa pensare.

A sottolineare questo aspetto sarebbe stata innanzitutto la Commissione Europea, preoccupata del fatto che d'ora in poi le istituzioni dell'Unione non avranno più un canale di diretto comunicazione con l'azienda statunitense. Margrethe Vestager, commissaria europea da sempre attenta alle questioni legate ai social media, è tra l'altro fra le personalità più critiche verso il nuovo corso di Musk.

La ristrutturazione del Sito Cinguettante è però ancora in atto, con iniziative anch'esse destinate a fare notizie come il blocco dei pagamenti per alcune fatture (in particolare quelle relative ai viaggi di lavoro) e l'eliminazione quasi completa dei benefit. Ad oggi la compagnia occuperebbe 2.700 impiegati contro i 7.500 dell'era "pre-Musk".

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti