Amazon consente il pagamento in contanti

Amazon consente il pagamento in contanti

Fino ad ora il commercio elettronico è stato legato soprattutto ai pagamenti tramite carta di credito, una modalità che ben si concilia con l'immediatezza dello shopping online. Amazon ha però deciso di venire incontro anche alle esigenze di coloro che per varie ragioni preferiscono ancora oggi effettuare i propri acquisti in contanti.

Come specificato dai portavoce della piattaforma creata da Jeff Bezos, questa opzione non comporta alcuna spesa aggiuntiva rispetto agli altri sistemi di pagamento accettati e potrà essere utilizzata da tutti coloro che non desiderano comunicare dei dati bancari online. Per completare un acquisto sarà però necessario recarsi in uno degli oltre 4.300 punti vendita Western Union presenti in tutta Italia.

Per sfruttare questa opportunità quando disponibile per un determinato ordine, al momento del checkout non si deve fare altro che selezionare la voce "Paga in Contanti nel Punto Vendita più vicino" nella sezione "Aggiungi una modalità di pagamento". Per garantire la massima flessibilità il sistema non richiede di preselezionare il punto vendita Western Union.

Una volta completato l'ordine l'utente riceverà una notifica della sua ricezione e un codice numerico accompagnato dalle istruzioni su come effettuare il pagamento tramite Western Union, una volta perfezionato quest'ultimo l'ordine verrà spedito regolarmente all'indirizzo indicato al momento del checkout e sarà naturalmente tracciabile.

Continua dopo la pubblicità...

Amazon ha stabilito un limite di 48 ore entro il quale pagare un ordine a partire dalla ricezione dell'e-mail con la quale è stato confermato. Se il pagamento in contanti non viene effettuato entro questo arco di tempo l'ordine verrà automaticamente annullato e, se lo si desidera, si potrà eseguire un nuovo ordine per l'acquisto dei medesimi articoli.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.