Copyright: l'Italia adotta la direttiva UE

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteNeuralHash controlla le immagini nei dispositivi Apple
  • SuccessivoJCDC: Amazon, Google e Microsoft contro i ransomware
Copyright: l'Italia adotta la direttiva UE

Il testo preliminare del decreto legislativo con cui viene recepita la Direttiva UE 2019/790 sul Copyright è stata recentemente adottata dal Consiglio dei Ministri e si attende la successiva analisi da parte del Parlamento. In essa sono presenti diverse novità indirizzate alla tutela dei produttori dei contenuti e alla responsabilizzazione delle piattaforme online.

Quest'ultimo punto è particolarmente interessante in quanto riguarda direttamente realtà che operano online come i motori di ricerca, gli aggregatori di contenuti nei vati formati e i social network. Gran parte delle condivisioni effettuate dagli utilizzatori non sono infatti autoprodotte e non di rado riportano produzioni altrui senza tenere conto dei limiti imposti dal Diritto d'autore.

Stando a quanto stabilito dallo schema preliminare, i titolari delle piattaforme dovranno disporre di un'apposita autorizzazione da autori ed editori perché gli utenti possano pubblicarne i contenuti, questa nuova forma di tutela potrà essere esclusa soltanto per alcuni servizi come per esempio Wikipedia dato il particolare tipo di licenza permissiva adottato.

A loro volta gli editori potranno richiedere un compenso per l'utilizzo in Rete dei loro contenuti e parte di quanto ricavato potrebbe essere corrisposto agli autori. I criteri con cui stabilire l'entità di tali compensazioni verranno stabiliti dall'AGCOM (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) una volta ricevute dalle piattaforme tutti i parametri utili per il calcolo.

Continua dopo la pubblicità...

Gli autori avranno inoltre la possibilità di ricevere un compenso più elevato nel caso in cui lo sfruttamento dalla loro opera superi le previsioni iniziali, potranno chiedere una remunerazione che sia proporzionata a quanto ricavato dagli altri detentori di diritti nonché revocare eventuali licenze in esclusiva nel caso in cui un contenuto non sia stato sfruttato adeguatamente.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.