Digital health e IoMT: +1.000% nel prossimo decennio

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteBig Data e advanced analytics per la ripresa delle aziende italiane
  • SuccessivoRilasciato WordPress 3.0.1
Digital health e IoMT: +1.000% nel prossimo decennio

Uno studio effettuato da The European House - Ambrosetti evidenzierebbe quanto nel corso degli ultimi anni siano cresciuti gli investimenti nelle soluzioni per l'Intelligenza Artificiale dedicate alla Sanità e all IoMT (Internet of Medical Things). Nel corso del prossimo decennio l'incremento della spesa per tali settori potrebbe arrivare a sfiorare il 1.000%.

Soltanto nell'ultimo trimestre sarebbe stata osservata una crescita pari al 22% per quanto riguarda il giro d'affari del Digital health, con un fatturato pari a ben 5.8 miliardi di dollari. Rilevanti anche gli incrementi registrati dai dispositivi medici, con un +41% per 4.3 miliardi di dollari, e dall'AI per l'Healthcare, con un +11% e 1.1 miliardi di investimenti.

L'Italia investirà parte del Ricovery fund in Digital Heath e dispositivi medici

A tale mercato potrebbe partecipare attivamente anche il nostro Paese, soprattutto in considerazione della dotazione finanziaria che potrebbe essere fornita dell'Unione Europea attraverso il cosiddetto Recovery Fund, da questo punto di vista l'emergenza sanitaria determinata dalla pandemia di Coronavirus potrebbe determinare una digitalizzazione massiccia delle procedure mediche.

Tra i vari segmenti da tenere sotto osservazione vi è sicuramente il già citato IoMT che nel periodo compreso tra il 2015 e il 2019 avrebbe visto moltiplicare l'entità della spesa con un aumento di ben 665 punti percentuali. Dovendosi mantenere l'attuale tendenza entro i prossimi 10 anni si potrebbe arrivare senza difficoltà ad un +1.070%.

Continua dopo la pubblicità...

Considerando l'attuale ammontare di investimenti per la ricerca e lo sviluppo in ambito medico, circa 186 miliardi di dollari, la stima per il 2026 potrebbe attestarsi ad un +25% in particolare grazie alla maggiore spesa per strumenti basati sull'AI e network di oggetti connessi. In Italia le imprese che partecipano al comparto sarebbero quasi 5 mila con poco meno di 160 mila occupati.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.