FLoC: problemi di conformità con il GDPR?

  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteFacebook: un clone di Clubhouse su Messenger Rooms?
  • SuccessivoApple: nuove policy contro i leak
 FLoC: problemi di conformità con il GDPR?

FLoC (Federated Learning of Cohorts) è il nome della tecnologia ideata dagli sviluppatori di Mountain View per sostituire i cookie di terze parti utilizzati nel tracciamento cross-site, invece di seguire un utente nei sui spostamenti tra i vari siti Internet essa crea dei gruppi accomunati dai medesimi interessi (le coorti appunto) e raccoglie i dati relativi alle loro abitudini di navigazione per utilizzarli nell'advertising.

FLoC potrebbe essere introdotta presto negli Stati Uniti ma l'appuntamento con l'Europa non sarebbe stato ancora fissato, a tal proposito infatti il Michael Kleber (matematico in forza a Google) avrebbe dichiarato durante il convegno online "Improving Web Advertising Business Group" che per ora non vi sarebbero progetti per utilizzare tale soluzione nel Vecchio Continente.

Alla base di tale decisione vi sarebbe il GDPR (General Data Protection Regulation), normatva estremamente severa sul trattamento dei dati personali con la quale non è escluso che esistano diversi problemi di compliance. Questo anche per via del fatto che il regolamento stesso non è stato pensato per modalità di tracciamento diverse da quelle oggi in uso.

FLoC diventerà comunque una realtà, almeno per quanto riguarda la fase di sperimentazione che secondo quanto dichiarato da Big G dovrebbe avere luogo inizialmente negli USA e in alcuni mercati selezionati. Un'eventuale espansione del progetto avverrà soltanto successivamente e unicamente nei Paesi che offrono delle condizioni favorevoli.

Continua dopo la pubblicità...

E' comunque probabile che nel lungo periodo gli stati membri dell'Unione Europea non verranno esclusi dall'iniziativa, plausibilmente l'azienda californiana approfitteranno dei test effettuati in realtà dove la tutela della privacy prevede regole meno stringenti per adattare la sua nuova tecnologia al GDPR e alle richieste degli Antitrust locali.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.