Google ha un nuovo responsabile per l'advertising

Google ha un nuovo responsabile per l'advertising

Sridhar Ramaswamy, responsabile per la comunicazione pubblicitaria di Mountain View, avrebbe deciso di lasciare il suo posto; stando alle notizie attualmente disponibili il dirigente abbandonerà Google dopo aver ricoperto questo incarico per un quinquennio ed entrerà a far parte della famiglia di Greylock Partners come Venture Partner.

Al suo posto dovrebbe subentrare un altro manager interno a Big G, Prabhakar Raghavan. Quest'ultimo è attualmente vice presidente della divisione Engineering e ha partecipato attivamento allo sviluppo di alcune piattaforme del network di Google tra cui il gestore di posta elettronica GMail, lo storage di GDrive e il Word Processor cloud based GDocs.

Sundar Pichai, CEO di Mountain View, avrebbe già confermato l'avvicendamento in atto. Tra l'altro Raghavan sarebbe stato uno dei suoi più stretti collaboratori nel corso degli ultimi anni e sembrerebbe essere ad oggi la persona più adatta a cui affidare le strategie per la monetizzazione dell'azienda californiana tramite l'advertising.

Nonostante l'impegno in un gran numero di progetti collaterali, compresi quelli non direttamente indirizzati al Web, la pubblicità continuerebbe ad essere la maggiore fonte di fatturato per Google. Ben l'85% delle entrate lorde generate dal conglomerato finanziario di cui fa parte il gruppo, Alphabet, verrebbe prodotto dall'advertising.

Continua dopo la pubblicità...

Il passaggio di consegne sarebbe divenuto però necessario a fronte di ricavi che comincerebbero a presentare con maggiore frequenza il segno meno. In attesa di individuare nuove fonti certe di fatturato (come per esempio il Cloud e l'hardware per le smart home), Google dovrà rinnovare le sua proposta pubblicitaria per rimanere concorrenziale.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.