Google: o il vaccino o lo stipendio

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Google: o il vaccino o lo stipendio

La dirigenza di Google avrebbe deciso di richiamare all'ordine tutti i dipendenti che fino ad ora non hanno voluto vaccinarsi contro il COVID-19, a preoccupare la compagnia sarebbe la possibilità di una nuova diffusione dei contagi, in particolare a causa della nuova variante Omicron, con conseguenze imprevedibili per la produttività aziendale.

Questa nuova presa di posizione emergerebbe da un documento interno al gruppo risalente a diverse settimane fa nel quale veniva specificato che tutti i dipendenti avrebbero dovuto dichiarare il proprio status vaccinale entro il 3 dicembre 2021. Questo per permettere all'azienda di capire le condizioni di partenza e organizzare eventuali contromisure.

Tale dichiarazione avrebbe dovuto comprendere l'eventuale documentazione riguardante l'avvenuta vaccinazione o, in caso di mancata somministrazione, le esenzioni dovute a cause di salute o convinzioni religiose. Una volta operato questa sorta di censimento Mountain View avrebbe avuto i numeri necessari per stabilire tempistiche e possibili sanzioni.

Per quanto riguarda queste ultime, le attuali indiscrezioni parlerebbero della probabile sospensione senza retribuzione per 30 giorni del collaboratore non vaccinato o non esentato dopo una deadline fissata per il 18 gennaio 2022. Ulteriori resistenze potrebbero comportare una sospensione di 6 mesi, sempre senza paga, e persino al licenziamento.

Google conta attualmente circa 150 mila dipendenti e il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha richiesto che tutte le aziende americane con più di 100 dipendenti operino unicamente con dipendenti vaccinati o regolarmente testati. Nel documento delle compagnia i tamponi non sembrerebbero però essere considerati come una soluzione utile per il pieno riavvio delle attività.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti