Netflix: un extra per gli account condivisi

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteMeta: tradurremo anche le lingue non scritte
  • SuccessivoIliad spegne alcune frequenze per risparmiare energia
Netflix: un extra per gli account condivisi

Il colosso dello streaming on demand Netflix ha stabilito che a partire dal 2023 tutti gli account condivisi al di fuori della medesima abitazione dovranno essere monetizzati, a testimoniarlo vi sarebbe un documento dell'azienda in cui appare chiara l'intenzione di contrastare il fenomeno della condivisione degli account che fino ad ora era passato sottotraccia.

Volendo tradurre le intenzioni di Netflix in parole povere possiamo quindi confermare che a partire dal prossimo anno la possibilità di condividere degli account sarà condizionata al pagamento di un extra. In alcuni Paesi è per esempio già attiva l'opzione chiamata "Aggiungi una casa" che comporta una spesa di 2.99 dollari per ciascuna abitazione aggiunta.

A tal proposito è utile segnalare che nelle scorse ore la società ha rilasciato una nuova funzionalità dedicata al trasferimento dei profili, come dichiarato dalla stessa Netflix in un'email inviata ai suoi utenti essa "semplifica il trasferimento di un profilo esistente a un nuovo account, inclusi i suggerimenti, l'attività di visione, La mia lista, i giochi salvati, le impostazioni e altro.".

Il trasferimento del profilo, che è attivo di default dal 20 ottobre 2022 ma può essere disattivato, sarebbe stato introdotto per facilitare la gestione di alcuni cambiamenti di vita come per esempio il passaggio ad una nuova abitazione, in questo modo l'azienda avrà un maggiore controllo sulle modalità con cui vengono condivisi gli account.

Netflix è già oggi una delle piattaforme più care nel suo settore di riferimento, si pensi che Disney+ costa 8.99 euro al mese o 89.90 all'anno senza limiti di risoluzione, a questo punto è possibile che davanti ad un ulteriore aumento dei prezzi diversi utenti decidano semplicemente di non rinnovare il proprio abbonamento al servizio.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti