TikTok: l'App più scaricata da inizio 2022

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
  • CommentaScrivi un commento
  • ForumDiscuti sul forum
  • PrecedenteTwitter: le reazioni dopo l'acquisizione di Elon Musk
  • SuccessivoInstagram testa i post in evidenza nei profili
TikTok: l'App più scaricata da inizio 2022

Secondo i dati relativi al primo trimestre del 2022 messi a disposizione dai ricercatori di Sensor Tower, TiKTok, social network di proprietà della società cinese ByteDance, avrebbe registrato 175 milioni di download nel periodo considerato, si tratterebbe quindi dell'applicazione più scaricata dall'inizio dell'anno superando di gran lunga titoli come Facebook e Instagram.

La maggior parte dei download sarebbero stati effettuati attraverso Google Play Store, il marketplace a cui fa riferimento l'ecosistema Android, per quanto riguarda invece l'App Store, cioè l'unica piattaforma autorizzata alla pubblicazione di applicazioni per iOS, TikTok sarebbe stata scaricata ben 70 milioni di volte con un incremento dell'11% rispetto al quarto precedente.

A determinare questo andamento positivo sarebbe stata in particolare l'utenza statunitense, dove TikTok potrebbe vantare di essere stata l'applicazione più scaricata in assoluto durante tutti i trimestri a partire dal primo quarto dello scorso anno. Solo Zoom riuscì a fare meglio alla fine del 2020 anche grazie alla spinta dell'emergenza pandemica.

La crescita di TikTok continuerà anche l'anno prossimo

Se i tassi di crescita registrati fino ad ora dovessero rispettare le previsioni formulate dagli analisti è probabile che tale tendenza sia destinata a proseguire per buona parte del 2022, anche perché almeno per il momento il mercato non sembrerebbe essere stato in grado di proporre un titolo alternativo tale da suscitare altrettanto entusiasmo.

L'applicazione più scaricata dopo TikTok sarebbe stata Instagram seguita da Facebook e da WhatsApp, tutte proprietà di Meta. Quinto posto per l'applicazione di messaggistica istantanea Telegram che nel trimestre analizzato avrebbe fatto meglio di colossi come Snapchat, Messenger, Spotify, Zoom, Netflix, YouTube, Twitter e Amazon.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti