Timeline Ads, l'Ad network di Twitter

Timeline Ads, l'Ad network di Twitter

Sempre alla ricerca di nuove opportunità di monetizzazione, i reasponsabili del Sito Cinguettante sarebbero al lavoro per la creazione del loro primo network pubblicitario che dovrebbe prendere il nome di Twitter Timeline Ads. Si tratta di un progetto particolarmente ambizioso volto a sfidare direttamente alcuni colossi del settore come Mountain View e Menlo Park.

Il social network ha già implementato da tempo un sistema per l'advertising interno alla piattaforma, in questo caso parliamo però di una soluzione utilizzabile esternamente, in sostanza un Ad network alternativo a realtà collaudate come il Display Network di Google o l'Audience Network di Mark Zuckerberg e soci.

Il funzionamento di Twitter Timeline Ads dovrebbe essere molto simile a quello degli altri Ad server, motivo per il quale esso dovrebbe operare sulla base di un algoritmo in grado di distribuire l'offerta pubblicitaria in modo da massimizzare il ritorno d'investimento per gli inserzionisti. Per questi ultimi si verrebbe quindi a creare un ulteriore canale con cui incrementare visibilità e conversioni.

Per il momento i dettagli riguardanti l'iniziativa sono ancora pochissimi, a questo proposito Twitter avrebbe recentemente pubblicato online un'apposita landing page, dai contenuti abbastanza criptici, nella quale i publishers vengono invitati a testare il prototipo del nuovo sistema, proponendo l'opportunità di generare revenue per il proprio sito Web o la propria App.

Continua dopo la pubblicità...

Nella sua landing page Twitter ricorda di aver dato prova delle potenzialità della propria piattaforma con gli aggiornamenti in tempo reale dei Tweets incorporati nelle pagine Web; ora la stessa tecnologia potrebbe essere sfruttata per la visualizzazione dell'advertising. Per il momento l'invito è rivolto unicamente ai publishers residenti negli Stati Uniti.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.