Twitter: Elon Musk blocca i client?

  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Email
Twitter: Elon Musk blocca i client?

Chi utilizza dei client per accedere a Twitter senza lanciare l'applicazione del social network o visitare il sito Web del progetto avrà notato come nel corso degli ultimi giorni piattaforme come Echofon, Tweetbot o Twitterrific abbiano semplicemente smesso di funzionare, impedendo persino agli utenti di autenticarsi e mostrando delle notifiche di errore.

Quali potrebbero essere le cause di questi malfunzionamenti? Secondo alcune indiscrezioni esse andrebbero ricercate nella volontà di Elon Musk, oggi unico proprietario di Twitter, di bloccare tutti i principali client realizzati da aziende di terze parti. Se così fosse non si tratterebbe di un problema a carico delle API come inizialmente ipotizzato.

Ma perché l'imprenditore sudafricano avrebbe dovuto prendere una decisione di questo genere? Per una ragione di tipo economico, molti client che si interfacciano con Twitter non mostrano infatti l'advertising di quest'ultimo. Tale comportamento rappresenterebbe un danno per il progetto che non è così in grado di monetizzare i propri contenuti.

Attualmente non sarebbe stata offerta alcuna conferma in merito né da parte del fondatore di Tesla e SpaceX né da parte dei tecnici di Twitter, sembrerebbe inoltre che alcuni client meno noti stiano continuando a funzionare senza particolari problemi. Questo potrebbe significare che il blocco, se c'è stato, è stato applicato selettivamente.

Tra quelle registrate fino ad ora, la reazione più scomposta a quanto avvenuto sarebbe stata quella di Craig Hockenberry, creatore di Twitterrific, che avrebbe definito Musk un clown capriccioso protagonisata di uno "Shit Show" (la traduzione non è necessaria) che porterà Twitter a diventare una "variante di MySpace" da 44 miliardi di dollari.

Claudio Garau

Web developer, programmatore, Database Administrator, Linux Admin, docente e copywriter specializzato in contenuti sulle tecnologie orientate a Web, mobile, Cybersecurity e Digital Marketing per sviluppatori, PA e imprese.

Non perderti nessuna news!

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.

Oppure leggi i commenti degli altri utenti