Apple: 1 miliardo di dollari per i modem Intel

Apple: 1 miliardo di dollari per i modem Intel

Lo scorso giugno la Casa di Cupertino e il colosso dei semiconduttori Qualcomm hanno raggiunto un accordo grazie al quale Apple potè ricominciare a ricevere le forniture hardware del chipmaker. Tim Cook e soci però non hanno mai fatto mistero di considerare i costi di licenza imposti dal partner commerciale di San Diego troppo elevati.

La Mela Morsicata avrebbe quindi iniziato a cercare delle alternative più economiche, trovando un'opportunità nella notizia che Intel sarebbe del tutto disinteressata a sviluppare componenti hardware per il supporto alle connessioni in 5G. Perché allora non acquistare la divisione modem di quest'ultima liberandosi della dipendenza da Qualcomm?

Continua dopo la pubblicità...

A questo proposito alcune indiscrezioni provenienti da Wall Street confermerebbero che Apple avrebbe offerto 1 miliardo di dollari per concludere l'affare. I rumors parlano di un accordo ad un passo dalla stretta di mano che potrebbe essere perfezionato già nel corso delle prossime settimane, non sarebbe però disponibile alcuna conferma da parte delle aziende coinvolte.

L'investimento non dovrebbe avere un effetto immediato, è infatti molto probabile che i prossimi modelli di iPhone continuino a montare componentistica prodotta dalla già citata Qualcomm e dalla Samsung. Far proprio il know how di Intel fornirebbe in ogni caso ad Apple un potere contrattuale enorme anche prima di poter sviluppare i propri chipset.

Il gruppo di Tim Cook non sarebbe al momento l'unico interessato ad acquisire il controllo della divisione modem di Intel, ma i dirigenti di quest'ultima avrebbe fatto capire più volte di essere favorevoli ad un suo passaggio ad Apple, soprattutto perché l'ingresso in essa non determinerebbe un vantaggio per i concorrenti storici di Santa Clara.

I commenti degli utenti

I commenti sono sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.