Apple News apre all'advertising di Google

Apple News apre all'advertising di Google

La Casa di Cupertino ha ufficialmente autorizzato la vendita di spazi pubblicitari sull'aggregatore Apple News tramite DoubleClick For Publishers, piattaforma gestita direttamente da Mountain View. Si tratta di una novità particolarmente interessate dal punto di vista delle possibilità di monetizzazione che arriva dopo una sperimentazione iniziata ad ottobre.

Il supporto a DFP in Apple News non è ancora completo, ma si possono già utilizzare alcune funzionalità per la targhetizzazione degli utenti. Queste ultime consentiranno di creare compagne ad alto livello di specializzazione, non soltanto sulla base delle caratteristiche dell'utilizzatore, ma anche a seconda del disposivo utilizzato (iPhone o iPad).

Le feature per la targetizzazione comprendono diversi criteri di selezione, come per esempio il genere di apppartenenza, la localizzazione del lettore e la fascia di età a cui quest'ultimo appartiene. Probabile l'introduzione a breve di nuovi strumenti, ma per il momento gli AdServer di Google potranno essere utilizzati esclusivamente per le operazioni di vendita.

Risulta attualmente limitata anche la scelta dei formati, si potranno infatti vendere le pubblicità display, ma solo in modalità diretta, così come l'advertising effettuato tramite GIF animate. Non rientrano invece nell'offerta i contenuti realizzati tramite HTML5 e i video di tipo pre-roll.

Continua dopo la pubblicità...

L'estensione ai formati oggi inaccessibili è comunque prevedibile, questo perché l'attuale strategia di Tim Cook e soci sembrerebbe finalizzata ad attrarre il maggio numero possibile di editori nel contesto di Apple News. DFP è diffusamente utilizzata e la familiarità del mezzo dovrebbe stimolare la crescita dell'advertising nella piattaforma.

I commenti degli utenti

I commenti sono liberi: non è necessario iscriversi per poter commentare su questa pagina. Tutti i commenti, tuttavia, sottoposti alle linee guida di moderazione e prima di essere visibili devono essere approvati da un moderatore.